Gli strumenti per i prezzi di Airbnb aiutano un gestore di case vacanza a Breckenridge ad aumentare il tasso di occupazione

Istantanea

  • Società che gestisce case vacanza con oltre 120 annunci
  • Prima pubblicazione su Airbnb: 2014
  • Vantaggio principale: forte aumento del tasso di occupazione
  • Altro vantaggio: gli strumenti per i prezzi consentono alla manager di proprietà di personalizzare le tariffe

Per Candace, il compito di gestire più di 120 alloggi in affitto per conto di proprietari privati nella vivace località sciistica di Breckenridge, in Colorado, era una sfida senza fine. In qualità di direttrice delle vendite presso la società di gestione immobiliare VisitBreck, Candace deve conoscere i proprietari e le loro esigenze. Deve ricordare ciascuno degli alloggi, che spaziano da case a schiera in collina a ville di montagna con 9 camere da letto, e conoscere in profondità i servizi che offrono e le rispettive esigenze di manutenzione. Inoltre deve tener traccia della disponibilità di ogni casa, modificando costantemente i prezzi di ciascuna per massimizzare il tasso di occupazione.

“Molti dei nostri proprietari sono persone che, per potersi permettere una bella seconda casa da godersi con la famiglia, la affittano”, dice Candace, che dopo il college è venuta per fare snowboard in questa città, un tempo famosa per la corsa all’oro, e non se n’è più andata. “Ma per molti di loro è importante anche avere qualcuno che si prenda cura della loro casa quando sono via.” In un clima così freddo, per esempio, sapere quando un tubo rischia di scoppiare è “molto importante”, afferma.

La piattaforma di Airbnb unisce portata e semplicità

Per tenere traccia delle assenze dei vari proprietari e offrire loro un flusso costante di ospiti, Candace si è rivolta a Airbnb circa 5 anni fa. A quel tempo, VisitBreck stava cercando di estendere la sua portata e di intensificare le proprie iniziative di marketing. “Abbiamo scelto Airbnb perché era una realtà in crescita”, ci racconta Candace. “Abbiamo pensato che fosse un’ottima piattaforma per i nostri alloggi.”

Candace Cally, Direttrice vendite

La sua si è rivelata una decisione più che azzeccata. Da quando ha iniziato a utilizzare Airbnb, le prenotazioni sono aumentate costantemente. Candace ne attribuisce il merito non solo alla portata di Airbnb, ma ai numerosi strumenti di gestione offerti dalla piattaforma, che hanno semplificato anche molti dei problemi logistici inerenti al suo lavoro. Ad esempio, quando accede alla sua scrivania Airbnb, per visualizzare contemporaneamente tutte le 150 proprietà, le basta cliccare su un calendario multi-annuncio. “È stata una bella aggiunta agli strumenti a mia disposizione”, afferma.

Gli strumenti di determinazione dei prezzi aiutano una manager di proprietà ad aumentare il tasso di occupazione

Il calendario è utile per destreggiarsi tra le varie tariffe di affitto di così tanti alloggi in stagioni diverse. Ogni periodo, infatti, attira un particolare tipo di turista (sciatori invernali, amanti dei panorami autunnali, escursionisti estivi). “Se un alloggio non ottiene i risultati sperati, mi basta andare sul calendario, selezionare l’alloggio che mi interessa e aggiungere una tariffa promozionale”, afferma.

La piattaforma di Airbnb offre anche consigli automatici sui prezzi per alloggi specifici, con l’obiettivo di aumentare il tasso di occupazione. “Ho iniziato a sperimentare spesso con i consigli sul prezzo”, ci racconta Candace. “Ho provato a sfruttare questa funzione nei periodi di affluenza contenuta, come settembre, ottobre e inizio novembre, quando non ci sono molti ospiti. Credo di aver ottenuto 10 prenotazioni in più per un singolo alloggio solo seguendo questi consigli.”

“Siamo in grado di gestire le tariffe con molta più facilità e questo ci ha permesso di crescere.”

Candace Cally, Direttrice vendite

Un’altra funzione molto utile, ci spiega, sono i “set di regole” che governano i prezzi di Airbnb e le permettono di aumentare e ridurre le tariffe in determinate date in base a fattori come la stagionalità. I vari strumenti per i prezzi, ci racconta Candace, hanno giocato un ruolo importante per i tassi di occupazione di VisitBreck, che hanno raggiunto una crescita di quasi il 30%. “Siamo in grado di gestire le tariffe con molta più facilità”, afferma, “e questo ci ha permesso di crescere”.

Un servizio completo

Grazie al suo successo, VisitBreck ha acquisito nuovi alloggi e ampliato la gamma di servizi che offre ai proprietari. “Aggiungiamo nuove proprietà alla nostra offerta praticamente ogni giorno”, afferma Candace. Ora la VisitBreck offre ai proprietari di case anche consulenze di interior design e ha lanciato un negozio di mobili al dettaglio che si rifornisce da artigiani locali e non solo. “Molti proprietari, quando decidono di rimodernare la propria casa, ci chiedono consiglio: ‘Secondo voi, cosa dovrei cambiare in questa camera da letto? Che tipo di biancheria mi aiuterebbe ad attirare più affittuari?'”, ci racconta Candace.

Di recente, 10 annunci VisitBreck si sono qualificati per partecipare al programma Airbnb Plus, indice che gli alloggi sono stati verificati per qualità, comfort e stile da un partner Airbnb. Fanno parte di quel programma solo da 2 mesi, quindi è troppo presto per affermare quanti benefici ne trarranno. Ma in base alla sua esperienza, Candace non si è mai pentita della scelta di provare Airbnb. “Sono disponibile a fare da cavia per qualsiasi cosa”, afferma.

Vuoi saperne di più? Clicca qui per avere maggiori informazioni su come ospitare professionalmente con Airbnb.

Ricevi aggiornamenti sull'ospitalità professionale con Airbnb direttamente nella tua posta

Iscriviti